Consiglio Federale, passa la linea Ghirelli su riammissione club virtuosi della C. Si complicano i ripescaggi dalla D?

17.04.2019 15:37 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fonte: irpinianews.it
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Consiglio Federale, passa la linea Ghirelli su riammissione club virtuosi della C. Si complicano i ripescaggi dalla D?

"E' un grande risultato per noi, perché la modifica dell’articolo 49 consente la riammissione dei club virtuosi retrocessi e abbiamo ottenuto quanto in Assemblea ci siamo impegnati a fare” ha dichiarato il presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli al termine del Consiglio Federale che si è svolto oggi a Roma.

Nel caso in cui  “dopo la disputa dei playout e prima della scadenza del termine per presentare la domanda di iscrizione indicato nel Sistema Licenze Nazionali, si verifichi una delle seguenti circostanze:

A) dichiarazione di fallimento di una società partecipante al Campionato di serie C;

B) sanzione da parte degli organi di giustizia sportiva che comporti l’esclusione di una società dal Campionato di Serie C;

C) sanzione da parte degli organi di Giustizia Sportiva che comporti il collocamento di una società all’ultimo posto in classifica del campionato di Serie C;

D) rinuncia da parte di una società a presentare domanda di iscrizione al campionato di Serie C successivo; in luogo delle società che si trovino in una delle predette fattispecie, potranno richiedere di essere riammesse le società che all’esito del campionato Serie C risultino retrocesse alla Lega Nazionale Dilettanti, che saranno individuate secondo criteri deliberati dal Consiglio Federale”.

“E’ un’altra conquista importante nel percorso di cambiamenti e di nuove regole per dare una svolta dopo questo terribile campionato e a tutela dei club virtuosi” ha concluso Ghirelli, la cui linea non sorriderebbe alle squadre di serie D interessate al ripescaggio, tra le quali le campane Avellino e Turris. A quel punto però andrebbe valutato l’effettivo stato di salute di alcuni di quei club in odore di retrocessione dalla Lega Pro, ad oggi certamente non in linea con i parametri della Licenza Nazionale 2019/2020 per la Serie C. Si attende ora la presa di posizione della Lega Nazionale Dilettanti che comunque manterrà il format dei playoff finalizzati a stilare la graduatoria per l’ammissione alla categoria superiore.