Alla scoperta dell’Ostiamare: difesa esperta, mediana giovanissima, attacco da C!

07.11.2019 22:06 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Alla scoperta dell’Ostiamare: difesa esperta, mediana giovanissima, attacco da C!

Dopo la trasferta di Sassari, un altro scontro diretto per la Turris lontano dalle mura amiche. La compagine di mister Fabiano, affronterà l’Ostiamare, secondo in classifica a quota 23 punti, frutto di 7 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta, a +1 proprio sui corallini.

Numeri che al momento vedono la compagine laziale come la possibile outsider del girone nella lotta al vertice, dato che alla vigilia del campionato i pronostici la davano come squadra sì competitiva, ma dietro a Turris, Latina, Latte Dolce, Trastevere ed Aprilia. Invece il club del presidente Lardone fin qui si è reso protagonista di un cammino importante, forte di una rosa quasi totalmente rifondata rispetto allo scorso anno, quando fu ottenuta la salvezza soltanto attraverso ai play-out. Un nuovo ciclo partito dalla guida tecnica, affidata all’ex SFF Atletico Raffaele Scudieri, nativo di Ercolano.

LA ROSA – Mister Scudieri generalmente alterna il 3-4-3 al 4-3-3, praticando un calcio offensivo e con tanti brevilinei. Tra i pali agisce il classe ’00 Giannini. Nel quartetto difensivo troviamo un solo under, il terzino destro Cerboni. Il resto del reparto è invece completato dall’esperto D’Astolfo (35enne, regista adattato in difesa negli ultimi tempi, da 10 anni milita nell’Ostiamare), dal campano Esposito (che vanta esperienze in C con Paganese, Arzanese, Gela, Val di Sangro ecc..) e dal classe ’87 Pompei, che ha seguito mister Scudieri dal Fiumicino).

Mediana invece giovanissima, costituita dal classe ’01 Lazzeri, dal ’99 Cabella e dal ’97 Vasco. Curriculum alla mano, sembrerebbe l’attacco il pezzo forte dell’Ostiamare, costituito da giocatori che hanno quasi sempre militato tra i Professionisti. Al centro del tridente agisce il brasiliano De Sousa, che vanta più di 300 presenze tra i Pro, alcune delle quali anche in A con le maglie di Lazio e Torino. Ai suoi lati Mastropietro, classe ’95 ma già con 80 presenze in C con le maglie di Lupa Roma e Fondi, e Tortolano, che ad eccezione degli ultimi due anni ha sempre disputato la terza serie in varie regioni d’Italia.  

Probabile formazione OSTIAMARE (4-3-3/3-4-3): Giannini ’00; Cerboni ’00 – D’Astolfo – Esposito – Pompei; Lazzeri ‘01 – Cabella ‘99 - Vasco; Mastropietro – De Sousa – Tortolano.