Rebus campionati, la Lega Pro: "In un modo o nell'altro sarà mantenuto il criterio di retrocessioni e promozioni"

14.03.2020 12:42 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Rebus campionati, la Lega Pro: "In un modo o nell'altro sarà mantenuto il criterio di retrocessioni e promozioni"

La Lega Pro si è impegnata attivamente per far fronte all’emergenza sanitaria. Poi, però, c’è il calcio giocato, che prima o poi dovrà riprendere tra mille punti interrogativi. “Noi abbiamo l’obbligo di portare a compimento il campionato terminando i playoff. Chi ha lavorato bene deve essere promosso e chi ha avuto una stagione complicata deve cedere il guanto a quelle società che hanno vinto la Serie D”, ha detto Ghirelli a Tuttobari.com, non escludendo però la possibilità di annullarli, i playoff.

Della stessa idea Jacopo Tognon. “Sarà data continuità al sistema con promozioni e retrocessioni, sono ottimista e dico che il torneo sarà portato al termine - spiega il vicepresidente di Lega Pro a TuttoC.com - così non fosse troveremo delle soluzioni ad hoc per dare continuità al contesto. Ci sono delle idee alternative da parte della Lega che saranno discusse nel consiglio direttivo della prossima settimana che si terrà in video conferenza: è un po’ presto per dare delle ipotesi, ribadisco: la cosa certa è che in un modo o nell’altro sarà mantenuto il criterio vigente di retrocessioni e promozioni”.

Altra data chiave è il consiglio federale della Figc del 23 marzo, che dovrà valutare le proposte delle Leghe e trovare una sintesi. L’intenzione di Gravina, come quello dei vari club, è di rispettare la conclusione dei campionati. Il problema è che non si sa se ciò sarà possibile. (G.I.)