La Frattese riparte dall'Eccellenza con una cordata locale. Ora che ne sarà del titolo di D?

 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 1055 volte
Fonte: lineapress.it
La Frattese riparte dall'Eccellenza con una cordata locale. Ora che ne sarà del titolo di D?

Un passo indietro per prendere la rincorsa, così potrebbe definire qualcuno la scelta compiuta dai soci di minoranza della Sscd Frattese,  che pochi minuti fa hanno ufficializzato di aver rilevato il titolo del Casalnuovo Calcio, squadra che milita in Eccellenza.

Una notizia non proprio felice per il popolo nerostellato ma che di sicuro scongiura il rischio di veder spegnere la stella con l’addio (o quasi) del patron Antonio Nuzzo. Come si legge dal comunicato diramato dalla nuova società, composta dai soci di minoranza della Sscd Frattese:

“vista l’incertezza ruotata attorno al prosieguo dell’attività calcistica della Sscd Frattese e del suo Presidente Antonio Nuzzo, poi emigrato a Torre Annunziata, gli imprenditori Antonio Schiano, Rocco D’Errico, Rocco Pellino, Pasquale Falco e Antonio Lamberti hanno deciso di rilevare il titolo del Casalnuovo Calcio e di dar vita a questa nuova compagine societaria della città di Frattamaggiore che parteciperà al prossimo campionato di Eccellenza”

Resta però aperto un interrogativo: adesso Frattamaggiore avrà due squadre? E sì perchè neanche 24 ore fa da un comunicato diramato dalla Frattese Ssd si leggevano queste parole:

“visti i termini ristretti per l’iscrizione al prossimo campionato di serie D 2017/2018, è stato costretto a prendere in considerazione altre trattative al fine di garantire un futuro sportivo alla Frattese e a Frattamaggiore. Pertanto, nella giornata odierna in un noto locale vesuviano, il sig. Antonio Nuzzo ha raggiunto l’accordo con un gruppo di imprenditori campani, nella piena e totale consapevolezza che ai soci di minoranza del club è concesso di esercitare il diritto di prelazione, come da statuto societario vigente. Il sig. Antonio Nuzzo, per dimostrare ancora una volta il suo attaccamento alla maglia nerostellata, inoltre, garantirà un contratto di sponsorizzazione, indipendentemente da chi rappresenterà il futuro sportivo del club”.