Turris, strada spianata verso la salvezza: 4 match point per centrarla...

10.04.2018 12:30 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 739 volte
Turris, strada spianata verso la salvezza: 4 match point per centrarla...

La Turris è artefice del proprio destino. Lo ha ribadito più volte il ds Governucci negli ultimi tempi e in effetti il concetto è ancor più chiaro se si vedono classifica e calendario. I corallini in questo momento si trovano a +2 sui playout, ma con un turno in più da giocare ed un calendario molto più abbordabile rispetto alle dirette concorrenti. Ormai i giochi salvezza sembrano fatti dal quintultimo posto a scendere, con San Severo, Aversa e Frattese virtualmente condannate agli spareggi, e con la possibilità sempre ricorrente che la terzultima possa retrocedere direttamente (in caso di più di 7 punti di distanza dal sestultimo posto).

Quella che resta ancora aperta è proprio la lotta per evitare la sestultima piazza, ora occupata dal Pomigliano a quota 30 punti, disputa che vede impegnata anche Turris, Sarnese e Francavilla (con i corallini in svantaggio negli scontri diretti soltanto con i sinnici). Ma proprio la mancata vittoria degli uomini di Di Costanzo nello scontro diretto di ieri pomeriggio sembra abbassare la soglia salvezza e pertanto spianare la strada ai corallini verso il raggiungimento del traguardo senza grandissimi ostacoli.

Infatti, a questo punto, al team di Carannante servirebbero 8 punti per la matematica, ma realisticamente potrebbero bastarne 6 nei prossimi 4 impegni (considerando anche il recupero col Picerno), per arrivare già salvi all’ultima giornata, che prevede la trasferta di Taranto. Uno score tutt’altro che impossibile se pensiamo che i corallini affronteranno in successione Picerno, Gravina, Fulgor e Gragnano, squadre ormai che nulla hanno più da chiedere a questo campionato, senza dimenticare che la Fulgor è già retrocessa matematicamente e che il Gragnano molto probabilmente arriverà alla penultima al Liguori già salvo.

Calendario invece molto complicato quello del Pomigliano, che nelle ultime 4 giocherà solo una volta in casa, contro il Francavilla alla penultima, mentre sarà costretto a vedersela in trasferta con Cerignola, Frattese e San Severo. E le stesse Sarnese e Francavilla avranno vari scontri diretti in questo rush finale che inevitabilmente finiranno per sottrarre punti a vicenda.

Insomma, per la Turris le prossime 4 gare hanno il sapore di veri match point. Basterebbe centrarne 2 per godersi l’ultima trasferta di Taranto senza palpitazioni, al contrario di quanto avvenne due anni fa nella domenica thriller di Picerno. Anzi, vedendo il calendario diventa un imperativo categorico per gli uomini di Carannante, raggiunti quasi al completamento dell’opera. Non resta che raccogliere soltanto i frutti di una grande rincorsa avvenuta nel girone di ritorno, durante il quale i corallini hanno dimostrato di meritare a pieno diritto una salvezza che, senza penalizzazione, sarebbe stata già blindatissima.

Di seguito il rush finale per evitare il sestultimo posto...

33 FRANCAVILLA: (ALTAMURA – Cerignola – POMIGLIANO – Sarnese);

32 TURRIS (-4): (PICERNO – Gravina – FULGOR – Gragnano – TARANTO);

32 SARNESE (-2): (Frattese – SAN SEVERO – Picerno – FRANCAVILLA);

30 POMIGLIANO: (CERIGNOLA – FRATTESE – Fracavilla – SAN SEVERO).

*IN MAIUSCOLO LE GARE IN TRASFERTA