Speranza ripescaggio - Antonascio: "La voragine della serie C potrebbe aiutare la Turris..."

23.03.2019 11:46 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Speranza ripescaggio - Antonascio: "La voragine della serie C potrebbe aiutare la Turris..."

Per rivedere la Turris in serie C tutti fanno leva sulle possibilità di ripescaggio e in questo senso suscita addirittura emozione il gran da fare del presidente Colantonio. C'è troppo ottimismo in giro: si è certi che il passo di qualità, che pure noi auspichiamo, sia a portata di mano.

In realtà la possibilità di promozione d'ufficio è legata al soddisfacimento dei requisiti imposti dalla lega di serie C. Gli sforzi sono rivolti, in questo frangente, ad adeguare lo stadio agli standard richiesti dalla lega fiorentina, ma è palese che su questo fronte c'è una marchiana concorrenza. E il fatto che il Taranto sia stato nuovamente inserito tra le papabili complica la corsa della Turris.

Al di là di tutto, la possibilità "vera"di accedere al campionato di terza serie è legata - è il caso di dirlo - alle "disgrazie" delle società attualmente partecipanti al torneo. Vi è una vera e propria "voragine di organico". Sarebbero una trentina i sodalizi non in grado di affrontare il campionato 2019-2020. Lo fa pensare la situazione fallimentare di tanti club, mentre quello che è successo finora potrebbe riverberarsi sul futuro. Vogliamo dire che quello che è successo non potrebbe risanarsi.

Negli ultimi tre anni si sono avuti quasi quattrocento punti di penalizzazione che hanno colpito non solo Matera e Piacenza, i casi più clamorosi, ma anche società cui sono stati sottratti punti per inadempienze come false fidejussioni, emolumenti non versati all'Erario, mancati pagamenti delle spettanze ai tesserati. Trenta società impossibilitate a partecipare ad una nuova stagione rappresentano l'automatica possibilità di subentrare, ad esempio, proprio per la Turris.

Di fronte a questa "voragine", le società che pretendono il subentro hanno la porta non aperta ma spalancata. A fronte di una penuria di iscrizioni, è logico pensare al "tutti dentro" di chi ha presentato istanza. La Turris in questo deve sperare. Se vi saranno disponibilità di posti in misura copiosa, è naturale considerare la Turris già ammessa alla serie C. In una situazione del genere, i lavori allo stadio, il rifacimento del tappeto verde e la sicurezza generale dell'impianto potrebbero rivelarsi non ostativi.

Antonascio