Turris, vincere col Gravina per non complicarsi la vita. Recupera Roghi, Visciano stringe i denti. In avanti possibile il tridente pesante…

14.04.2018 17:00 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 373 volte
Turris, vincere col Gravina per non complicarsi la vita. Recupera Roghi, Visciano stringe i denti. In avanti possibile il tridente pesante…

La sconfitta di Picerno non ha intralciato i piani della Turris, che resta pur sempre padrona del proprio destino nel discorso salvezza e con un calendario non complicatissimo da qui alla fine del campionato. Sulla carta la debacle in terra lucana poteva anche starci, ma ora i corallini sono chiamati a non toppare nei prossimi 3 impegni per evitare un finale di stagione al cardiopalma e per non preoccuparsi della sorte altrui. In questo senso, vittoria quasi d’obbligo dunque al Liguori col Gravina, squadra pur sempre di valore ma oggettivamente ridimensionata negli uomini e nelle ambizioni rispetto alla prima parte del campionato.

La differenza potrebbero farla anche in questo caso le diverse motivazioni tra le due compagini, ma la Turris dovrà essere brava a gestirle e a far sì che da spinta in più non diventino invece un limite a livello nervoso. Per l’occasione pesanti defezioni nella rosa biancorossa, soprattutto in difesa dove mancheranno sia Guastamacchia che Caso. In attacco invece non ci sarà Umberto Improta. Il tecnico corallino si consola con i rientri di Visciano, reduce da colica renale, e Roghi, fermato nelle ultime due gare da un fastidio al ginocchio.

Comunque vada, sarà quindi una difesa inedita per la Turris. Due le opzioni al proposito: o arretrare Visciano in coppia con Follera, o dare spazio a Gazzaneo. In quest’ultimo caso il mediano corallino agirebbe nel solito ruolo di mezzala, con Pontillo in cabina di regia e probabilmente Ferrieri ad occupare l’ultimo slot under. Con Visciano in difesa, invece, spazio a Liberti in mezzo al campo.

Considerando la necessità di vittoria, si prevede un tridente senior in attacco. Difficile rischiare dal primo minuto Roghi, recuperato ma non al top, mentre aumenta sempre più la possibilità di vedere insieme dall’inizio Guarracino, Liccardi e Giancarlo Improta. In questo caso sarebbe tridente pesante, con l’ex Frattese come jolly da giocarsi a gara in corso…

Probabile formazione TURRIS (4-3-3): D’Inverno, Esempio, Gazzaneo (Visciano), Follera, Piacente; Visciano (Liberti), Pontillo, Ferrieri; Guarracino (Roghi), Liccardi, Improta G.. All.: Carannante.