Primicile annuncia: "Col Pomigliano giornata corallina e inizio alle 15. Per il futuro vogliamo una Turris competitiva, Governucci punto fermo..."

07.03.2018 11:53 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 942 volte
Primicile annuncia: "Col Pomigliano giornata corallina e inizio alle 15. Per il futuro vogliamo una Turris competitiva, Governucci punto fermo..."

E' il direttore generale della Turris Rosario Primicile a commentare il post vittoria di San Severo, nel corso della trasmissione televisiva Sport Event: "In primis ci tengo a ringraziare il San Severo per l'ospitalità ricevuta sia prima che dopo la partita, dimostrando di accettare il verdetto con molta sportività. La nostra salvezza non passa solo attraverso Pomigliano, Gragnano e Gravina, ma anche per le restanti partite che disputeremo da qui alla fine. Molto probabilmente in occasione del match con il Pomigliano (che si giocherà domenica 18 marzo) ci sarà la giornata corallina, con fischio d'inizio posticipato di nuovo alle ore 15, approfittando anche della sosta della serie A per portare quanta più gente allo stadio. La Turris infatti ha bisogno della propria gente per raggiungere quanto prima l'obiettivo".

Incalzato sul futuro, Primicile ammette: "Sicuramente il nostro obiettivo sarà rendere la Turris sempre più competitiva. Quest'anno siamo partiti in ritardo e sapevamo di trovare delle difficoltà in corso d'opera. Abbiamo ereditato una società con debiti pregressi, che oggi abbiamo saldato al 90% e ciò ci permetterà di affacciarci con più credibilità alla prossima stagione, il che comporterà anche dei vantaggi per il ds Governucci nell'allestimento della rosa".

Proprio dalle ultime parole di Primicile, si intende che Governucci sarà uno dei punti fermi del futuro corallino: "Il suo ingresso in società è stato fondamentale per noi - rivela il dg della Turris -. Da fuori il direttore sportivo è visto solo come quella figura che porta i calciatori, invece il suo ruolo comporta anche che porti serenità, organizzazione ed entusiasmo nell'ambiente, sia all'interno che all'esterno. E questo è proprio quello che ha fatto Governucci, al quale va dato merito per il lavoro sostenuto finora".