Nuovo rimpasto? Scarlato dice no: "La mia parola è una sola. Aspetto ancora di vedere i conti..."

 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 1401 volte
Nuovo rimpasto? Scarlato dice no: "La mia parola è una sola. Aspetto ancora di vedere i conti..."

Se da un lato Leonardo Mascolo aveva rivelato il tentativo di Giugliano di ricomporre il vecchio gruppo societario, aprendo anche a tale soluzione ma a determinate condizioni, dall'altro lato un discorso simile si preannuncerebbe fallimentare se tentato con Corrado Scarlato.

L'ex patron della Scafatese infatti ha chiaramente lasciato intendere di non essere disposto ad una nuova riorganizzazione societaria con Giugliano ancora presente tra i vertici della Turris: "Premetto che Giugliano non mi ha contattato per propormi di rientrare in società. Ma se anche dovesse farlo, la mia risposta sarebbe negativa. Ho una sola parola e non la cambio. La mia posizione resta identica a quanto dichiarai tempo fa, cioè di non essere più disposto a fare calcio con lui".

Tuttavia Scarlato non chiude definitivamente le porte ad una sua permanenza a Torre del Greco anche con un ruolo più influente, seppur con protagonisti diversi: "La mia disponibilità è rimasta intatta, ma bisogna vedere sempre i conti. Rimango in attesa di quelle fatidiche carte che chiesi tempo fa e che non mi sono state mai sottoposte". Nel frattempo, così come per Colantonio, anche l'imprenditore scafatese sarebbe finito nel mirino della Nocerina per allargare i propri ranghi societari. Ma anche lui, prima di considerare altre proposte, aspetterà l'evolversi degli scenari in ottica Turris.