Le direttive del CASMS: Cavese-Turris "ad alto rischio". Probabile il divieto di trasferta...

11.01.2018 06:40 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 1443 volte
Le direttive del CASMS: Cavese-Turris "ad alto rischio". Probabile il divieto di trasferta...

E’ menzionata anche Cavese-Turris nell’ultima determinazione del CASMS, pubblicata poche ore fa. L’Osservatorio Nazionale Per Le Manifestazioni Sportive ha infatti indicato il derby campano come “connotato da alti profili di rischio, rinviato alle valutazioni del Comitato di Analisi per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive, ai fini dell’individuazione di misure di rigore”. Pertanto, come già successo in molti casi simili a questo, appare quasi scontato il divieto di trasferta per i tifosi corallini. Tuttavia la decisione finale dovrebbe essere comunicata dal Commissariato di competenza, che in serie D è possibile inoltrare fino a 24 ore prima del match.

IL PRECEDENTE - All’andata fu concessa la trasferta alla tifoseria metelliana a Torre del Greco, seppur con forti limitazioni (max 80 biglietti e nominali). Ma in quel caso la determina del CASMS recitava diversamente (“connotata da profili di rischio, ma per i quali non appare necessario il rinvio alle valutazioni del CASMS”), rimandando all’Autorità Provinciale di P.S. di Napoli, la fattibilità dell’attuazione di misure organizzative che in sostanza scongiurassero la totale chiusura del settore ospiti. E proprio dopo la gara d’andata cinque tifosi della Cavese furono denunciati dagli agenti della polizia di Stato del Commissariato di Torre del Greco, accusati di “aver creato e cercato disordini durante l'incontro di calcio. L'intento era provocare criticità entrando in contatto con la tifoseria torrese avversaria. Intento che hanno palesato già dall’arrivo allo stadio”. Tentativi che tuttavia furono stroncati sul nascere dalle forze dell'ordine, ma che quasi certamente sono alla base delle nuove motivazioni pubblicate dal CASMS e che finirebbero per penalizzare i supporters della Turris, la cui condotta in quell'occasione fu impeccabile, tanto da non cadere nella provocazione avversaria.