L’AVVERSARIO - Il Gragnano col 4-3-3. Alla guida l’ex Ferraro, in campo gli ultimi arrivati…

 di Salvatore Pellino  articolo letto 736 volte
L’AVVERSARIO - Il Gragnano col 4-3-3. Alla guida l’ex Ferraro, in campo gli ultimi arrivati…

Inizia il girone di ritorno. Turris impegnata in casa contro il Gragnano guidato da una vecchia conoscenza corallina, l'ex stopper Giovanni Ferraro (con la Turris nella stagione ‘98/’99). I gialloblù occupano la sestultima posizione a quota 18 punti, in totale 24 gol fatti a fronte dei 22 subiti.

IL CAMMINO – In trasferta i punti conquistati sono 6. Nessuna vittoria fuori casa, ma poche sconfitte: pareggi con Leonzio, Due Torri, Frattese, Cavese, Sersale e Rende; sconfitte con Sancataldese, Igea Virtus e Palmese.

GLI SQUALIFICATI – Per la gara dell’8 gennaio mancheranno diversi calciatori per squalifica dopo l’increscioso episodio con l’Aversa. Out l’esperto centrale Rinaldi, bomber Del Sorbo e il regista Gatto. Squalificato anche l’ex Turris Tarascio, a cui si aggiunge anche Manna.

LA FORMAZIONE – Mister Ferraro dovrebbe proporre un Gragnano col 4-3-3. In porta il neo arrivato Zeoli (’97, ex Gladiator). Coppia centrale formata da Barbato (ex Frattese) e dallo spagnolo Madero (scuola Celta Vigo, ingaggiato pochi giorni fa). Sulle corsie esterne Esposito (’97) e Formisano (’98). Probabile che vada in panchina l’ex Potenza Liccardi (’96). In cabina di regia l’ex Massese Franco, supportato da capitan Martone e dal senegalese Kameni (ingaggiato a dicembre dal Castelfidardo). Nel tridente offensivo Santaniello è la punta centrale, 12 reti all’attivo per l’ex Torres. Ma scalpita l’ivoriano Konate. Sulle fasce lo sgusciante Varsi (ex Casertana e Brindisi) e lo juniores Napolitano (’97, ex Gelbison).

Probabile formazione (4-3-3): Zeoli (’97), Esposito (’97), Barbato, Madero, Formisano (’98); Kameni, Franco, Martone; Varsi, Santaniello (Konate), Napolitano (’97). All. Ferraro.