LA SCHEDA – L’estro di Tedesco al servizio della Turris. Dribblomane e mancino al veleno...

 di Salvatore Pellino  articolo letto 800 volte
LA SCHEDA – L’estro di Tedesco al servizio della Turris. Dribblomane e mancino al veleno...

Dopo la doppietta in Turris-Gladiator ecco Gianmarco Tedesco in maglia corallina. Classe ’89, l’esterno nativo di Torre Annunziata ha iniziato ha quasi 250 presenze in D. Il 2012/2013 l’anno dell’esplosione ai tempi del Sant’Antonio Abate, 15 gol in 29 partite. Quest’anno, inizia la stagione con il Gladiator dove realizza tre reti (di cui 2 proprio al Liguori).

IL PERCORSO – Dal 2007 al 2011 si divide tra Casale e Sant’Antonio prima di passare alla Viribus Unitis, sempre in Interregionale. Poi la consacrazione con il ritorno in maglia giallorossa col Sant’Antonio. Segue un’altra annata importante con la Gelbison dove incrocia la Turris nel Moxedano bis. A Vallo della Lucania bissa il bottino di reti di Sant’Antonio (15 reti).

GLI ULTIMI ANNI – Nella stagione 2014/2015 l’esperienza fuori regione a Rimini (serie D). Il ritorno in Campania con la maglia della Cavese dove vi gioca solo per la prima parte della stagione per poi indossare la maglia del Pomigliano nel girone di ritorno dell’anno scorso.

LE CARATTERISTICHE – Esterno offensivo mancino. Predilige giocare a destra per ‘rientrare’ col suo piede preferito, anche se proprio col Gladiator ha ricoperto il ruolo di fascia sinistra. Ha il dribbling e tanto estro nel DNA, anche se non è un grande goleador (eccetto le parentesi Sant’Antonio e Gelbison). Abile anche nei calci piazzati col suo mancino al 'veleno'.