Fabiano: "Vittoria figlia dell'umiltà. Mercato in uscita? Devono restare tutti!"

08.09.2019 20:17 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fabiano: "Vittoria figlia dell'umiltà. Mercato in uscita? Devono restare tutti!"

Mister Fabiano si ritrova a commentare una gara senza storia dall’inizio, con la Turris che ha annientato il Tor Sapienza: “Abbiamo approcciato bene, contro un avversario comunque ben organizzato e collaudato, che aveva pochi cambi rispetto alla stagione scorsa e qualche buona individualità. Abbiamo vinto in primis con l’umiltà, perché queste partite non si vincono con la presunzione, poi lottando e giocando da squadra. Se giochiamo con la giusta mentalità, il resto poi viene da sé”.

Sull’abbondanza della rosa:Un gruppo del genere è molto semplice da gestire perché è composto da tutti uomini importanti, al di là delle qualità tecniche. Tutti sanno che possono giocare in qualsiasi momento. Magari in questa fase c’è qualcuno che sta giocando di più, qualche altro di meno, ma abbiamo bisogno di tutti. Mi va di sottolineare a tal proposito anche l’ingresso alla grande di un ragazzo come Liguoro, che ha interpretato la gara con la cattiveria giusta”.

Messaggio chiaro di Fabiano sull’eventualità di qualche cessione: Devono rimanere tutti, ma dipende anche da noi. Se stimoliamo la società attraverso i risultati positivi, sono certo che poi il presidente mi accontenta su tutto. Nel gruppo c’è una sana competizione ed è giusto così. Noi abbiamo un obiettivo importante e per raggiungerlo c’è bisogno di un organico del genere”. In tal senso l'ingresso di Sowe a gara in corso è un chiaro messaggio di quanto il tecnico corallino punti anche sull'ex Gela per questa stagione.