Dura replica di Giugliano a Borriello: "Ha deciso che la Turris non la debba guidare più io. O che dovessi passare un guaio..."

 di Nello Giannantonio  articolo letto 1986 volte
Dura replica di Giugliano a Borriello: "Ha deciso che la Turris non la debba guidare più io. O che dovessi passare un guaio..."

Non si fa attendere la dura risposta di Giuseppe Giugliano (che riportiamo per garantire il diritto di replica) alle altrettanto forti dichiarazioni del sindaco Borriello rilasciate alla redazione di tuttoturris.com dopo l'ufficialità della revoca della concessione-stadio alla Turris per gravi inadempienze precontrattuali. "Io non sarei stato un interlocutore all'altezza? Non avrò studiato nella vita, ma ho avuto la fortuna di fare l'imprenditore - risponde Giugliano -. L'amministrazione di Torre del Greco, per interlocutore all'altezza, cercava forse qualcuno che passasse un guaio al posto dei dirigenti comunali, considerata la scaduta agibilità dello stadio? Perchè la commissione di vigilanza non si riunisce da mesi? Devo pensare un'altra cosa - prosegue il presidente -: il sindaco e l'amministrazione hanno deciso che la Turris non la debba più fare Giuseppe Giugliano. Io però vado avanti. E attenzione: attualmente lo stadio è inassegnabile, in quanto inagibile, anche a chi è arrivato secondo, terzo o non aveva proprio diritto a partecipare alla gara pubblica...". Replica di Giugliano anche all'accusa di aver creato i presuppositi delle recenti problematiche agli spogliatoi lato Vesuvio: "Nessun danno è stato causato dalla nostra presunta incuria. Anzi, abbiamo fatto anche di più di quanto promesso. Mi riferisco alla manutenzione del manto erboso e soprattutto degli spogliatoi. Conservo gelosamente le foto e la perizia di quando lo stadio ci è stato consegnato. Il sindaco, evidentemente, non ricorda lo stato dei luoghi di giugno 2016, così come manca da un po' al 'Liguori' per ignorare quanto di buono abbiamo provato a fare durante la nostra gestione. La Turris si tutelerà nelle sedi opportune".