Carannante: "Turris disastrosa, ma è colpa mia. Longobardi? Non ho preclusioni..."

 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 1538 volte
Carannante: "Turris disastrosa, ma è colpa mia. Longobardi? Non ho preclusioni..."

Mister Carannante non trova scusanti dopo la pesantissima sconfitta interna col Picerno: "Oggi siamo stati disastrosi sotto tutti i punti di vista, ma è tutta colpa mia e mi assumo ogni responsabilità. I ragazzi devono capire che se non si ha la voglia di lottare, di correre, di pressare, si incappa poi in giornate come queste. Solo con tanto lavoro e tanta rabbia possiamo continuare quel percorso che ci aveva portato racimolare 14 punti. Senza quelle componenti, siamo quelli di oggi". Il tecnico corallino aggiunge: "Non si tratta di singoli. Oggi nessun giocatore, tra quelli utilizzati, ha fatto bene. Dobbiamo tornare ad essere la squadra che si è vista fino a pochi giorni fa, quella che nonostante i limiti lottava su ogni pallone e non si risparmiava. Mi dispiace per il pubblico, perché non è bello subire queste brutte figure in casa. Oggi poteva essere la gara della svolta, che ci poteva proiettare verso altre situazioni di classifica. Invece c'è stato un tracollo importante e dobbiamo prenderne atto".

Sul rientro in rosa di Longobardi, utilizzato nel corso del match: "Cerco di sfruttare tutti i giocatori che la società mi mette a disposizione. Longobardi è tornato ad allenarsi con noi da 7-8 giorni. Il suo eventuale impiego, dal primo minuto o a gara in corso, dipenderà soprattutto da lui e da come lavorerà durante la settimana. Ma questo è un discorso che vale per tutti: non ho preclusioni verso nessuno, ma metto in campo chi mi convince di più durante gli allenamenti".