Baratto ci crede: "Basta poco per rientrare in corsa. Ora è una Turris con più qualità..."

 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 864 volte
Baratto ci crede: "Basta poco per rientrare in corsa. Ora è una Turris con più qualità..."

Mister Baratto carica i suoi in vista del recupero col Gela, ultimo atto del girone d'andata e del 2016: "Non è un momento felicissimo per la squadra, ma abbiamo la fortuna di giocare subito e di riscattarci, sperando di rivedere le cose positive mostrate domenica. Con la Leonzio solo gli episodi ci hanno condannato, ma ribadisco che la squadra ha sfoderato un'ottima prova, dando il massimo e sopperendo anche alle difficoltà numeriche che abbiamo in questo periodo". Il tecnico corallino crede ancora di poter rientrare nella lotta promozione: "Il campionato è ancora lunghissimo ed ha dimostrato che non è finita per nessuno. Con una striscia positiva consecutiva tutto può tornare in gioco. Ci credo fortemente anche perché con il mercato di riparazione la Turris ha assunto una fisionomia diversa. Prima era dura batterci, ora abbiamo anche la qualità, indispensabile per vincere i campionati".

LA FORMAZIONE - Assenza importante per il Gela, dato che mancherà Danucci per squalifica. Ma Baratto non dispera: "Sto valutando due opzioni di gioco, in base alla coppia che agirà in mediana. Inoltre bisognerà testare anche le condizioni di Somma, che è reduce da una forte contusione. Senza Danucci manca qualità in mediana? Significa che la troveremo sugli esterni, dato che ora abbiamo le pedine giuste per colpire sulle fasce". Sui nuovi arrivi: "Danti non gioca una gara ufficiale da 5 o 6 mesi, quindi non è facile mandarlo in campo dall'inizio. Tedesco invece è sicuramente più avanti di condizione per i mesi disputati col Gladiator ma anche lui deve crescere, dato che non si allenava da 20 giorni".