Anche il resto del tifo alza la voce: "Noi Giugliano non lo vogliamo!". Ed intanto la Nocerina corteggia Colantonio...

 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 2253 volte
Anche il resto del tifo alza la voce: "Noi Giugliano non lo vogliamo!". Ed intanto la Nocerina corteggia Colantonio...

Diventa sempre più caotica la situazione in casa Turris, quando mancano 10 giorni al termine ultimo per l'iscrizione. L'uscita di Mascolo, nella quale rivelava il tentativo di Giugliano di riorganizzare il gruppo societario dell'ultimo anno, ha innescato la reazione della piazza, contraria ad un possibile "Giugliano Quater".

LA POSIZIONE DEL TIFO NON ORGANIZZATO - Dopo il no degli ultras al ritorno di Gaglione, il tifo "non organizzato" ha manifestato il proprio dissenso in maniera altrettanto forte verso una possibile permanenza di Giugliano, attraverso i social. Alla base del rifiuto di questa opzione non solo il rischio di una stagione di sofferenze e di agonie, ma anche una questione di par condicio: se Gaglione non aveva i requisiti giusti per tornare, allo stesso modo per coerenza non li può avere nemmeno Giugliano, visto cosa successo sul campo e fuori dal campo negli ultimi mesi. Una reazione anche in questo caso dai toni e commenti non morbidi, che di fatto sembra far cadere la condizione avanzata da Mascolo (e forse anche dagli altri dirigenti) per un possibile ritorno in società, ossia la tranquillità ambientale e una tregua nelle contestazioni. Tranquillità che ora è diventata utopia nella piazza corallina, spaccata in varie fazioni. A questo punto solo un terzo nome potrebbe mettere tutti d'accordo, ma i tempi stretti ed in generale i malumori dell'ultimo periodo rischiano di allontanare anche potenziali imprenditori esterni, ammesso che si siano...

IL NUOVO RISCHIO - Nel frattempo da segnalare delle avance "straniere" verso Antonio Colantonio. Da Pagani, Castellammare ma soprattutto Nocera, sono pervenute proposte per convincere l'imprenditore torrese a trasferire il settore giovanile nei loro club. Quella più concreta sarebbe giunta proprio dalla Nocerina, con Colantonio che avrebbe preso tempo, in attesa di capire che ne sarà della Turris e quale sarà il progetto sportivo di chi eventualmente subentrerebbe al timone della prima squadra. Anche nelle ultime dichiarazioni il patron di Meridionale Alluminio e attuale gestore del Liguori ha espresso la volontà di voler proseguire a Torre la propria attività con i giovani, ma se a stretto giro non dovesse esserci una svolta, ecco che potrebbe materializzarsi l'ipotesi di tornare a fare calcio altrove.