Aliperta e Guarracino in coro: "Non la migliore Turris, ma alla fine potevamo anche vincerla..."

25.03.2019 06:27 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Aliperta e Guarracino in coro: "Non la migliore Turris, ma alla fine potevamo anche vincerla..."

Nel post gara con il Castrovillari, a presentarsi a taccuini e microfoni non è mister Fabiano bensì Aliperta e Guarracino, autore quest’ultimo del gol del pari.

A commentare il pari in terra calabrese è in primis il regista corallino: Nel primo tempo non ci abbiamo messo la solita cattiveria ed abbiamo sofferto tanto, rischiando di capitolare più volte fino a subire la rete dello svantaggio. Nel secondo tempo dovevamo dare qualcosa di più ed abbiamo trovato un’ottima reazione, grazie alla quale siamo riusciti a pareggiarla. Alla fine potevamo anche vincerla e, indipendentemente dal fatto che la vittoria sarebbe stata meritata o meno, ci è stato annullato un gol sacrosanto. L’arbitro in campo ci ha detto che la palla nell’occasione era uscita, ma le immagini dimostrano il contrario. Purtroppo non ha senso recriminare più di tanto e accettiamo questo pareggio su un campo comunque non facile”.

Aliperta aggiunge: “Chi è entrato dalla panchina ha dato un contributo importante alla causa, dimostrando che la rosa è composta da giocatori di egual livello. Le rimonte subite in passato a mio parere sono legate non tanto ad un aspetto fisico ma mentale, senza dimenticare qualche episodio sfortunato che ha inciso sul risultato finale. Ma tra di noi non esiste nessuna forma di appagamento. Pensiamo a noi stessi, cercando di vincerle tutte sia per una forma di orgoglio personale, sia magari per provare a dare comunque fastidio al Bari, cercando di ritardare i festeggiamenti più tardi possibile”.

Sul duello con i pugliesi: “Semplicemente ritengo che noi ci siamo dimostrati un’ottima squadra per questa categoria, loro invece un’ottima squadra ma di categoria superiore…”.

Parola poi a Guarracino, autore di un’altra rete pesantissima come quella di Cittanova, siglata anche in questo caso subito dopo esser entrato in campo: “La prima parte di gara l’ho vista dalla panchina e posso dire che non era la squadra che io conosco. Tuttavia ci poteva anche stare un approccio simile visto che, essendo partiti la mattina stessa della partita, magari eravamo un po’ molli nelle gambe. Però nel secondo tempo abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, arrivando vicini anche a vincerla”.

Sul gol annullato: “Il guardalinee in prima battuta mi è sembrato confuso sul da farsi, poi ci ha detto che la palla era uscita e poi rientrata prima che la colpisse Vacca…”.

Sul rendimento personale: Mi fa forza la fiducia della società e dell’allenatore. Infatti a dicembre, anche di fronte alla possibilità di andare altrove per trovare maggiore spazio, mi hanno chiesto di restare perché avrei avuto le mie chance e così è stato. Sono contento dunque di dare punti importanti alla causa”.