Il commento della Lnd sui gironi: si conferma il Campionato d'Italia...

 di Vincenzo Piergallino  articolo letto 517 volte
Fonte: comunicato stampa
Il commento della Lnd sui gironi: si conferma il Campionato d'Italia...

La Serie D anche per la stagione 2017/2018 si conferma il Campionato d'Italia per antonomasia con 166 squadre rappresentanti tutte le regioni ad esclusione della Valle D'Aosta.

Sono state ammesse in soprannumero, secondo l'articolo n. 52 delle Norme Organizzative Interne della F.I.G.C., Como, Latina, Mantova e Messina mentre sono state ripescate Sasso Marconi, Olginatese, Francavilla, Recanatese, Acireale, Roccella, Cittanovese, Sangiovannese, Derthona e Levico.

Sette gironi su nove sono composti da 18 squadre, quelli A e D invece sono formati da venti sodalizi.

Il Dipartimento Interregionale nonostante la varietà delle società che compongono il mosaico della Serie D è riuscito a raggruppare i club secondo logica regionale ad eccezione di quelli più numerosi.

La Lombardia è la regione più rappresentata grazie a 28 squadre. Oltre alle decine di piccole località che sono da sempre la forza della Serie D in questa stagione saranno rappresentati nel massimo campionato dilettantistico ben quattro capoluoghi di regione e diciotto di provincia. Trento, L'Aquila, Campobasso e Potenza avranno i rispettivi club come alfieri regionali. I diciotto capoluoghi di provinciasono lo specchio di una Serie D che si sviluppa da nord a sud, da est a ovest senza soluzione di continuità come un vero e proprio romanzo popolare italiano.

Le provincie saranno rappresentate da Mantova, Como, Lecco, Pavia e Varese per la Lombardia; Belluno e Rovigo per il Veneto; Savona per la Liguria; Rimini e Forlì per Emilia Romagna; Massa per la Toscana; Pesaro per le Marche; Rieti e Latina per il Lazio; Nuoro per la Sardegna; Taranto per la Puglia; Vibo Valentia per la Calabria; Messina per la Sicilia.

Contando solo i capoluoghi di regione e provincia la Serie D può contare su un bacino potenziale di oltre sette milioni di tifosi. Il fascino del confronto tra piccoli centri e grandi realtà sarà ancora una volta il punto di forza della Serie D. Il via del campionato è fissato per domenica 3 settembre, i quattro fuoriquota da schierare in campo dovranno essere uno del '97, due del '98 e un calciatore del '99. 

Definiti gli organici dei nove gironi di Serie D, sette composti da 18 squadre e due, A e D, che vedranno partecipare 20 squadre.