Ghirelli: "Esclusioni? Tenuto botta. Ora sotto con riammesse e ripescate..."

26.06.2019 13:54 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Ghirelli: "Esclusioni? Tenuto botta. Ora sotto con riammesse e ripescate..."

Intervenuto ai microfoni di TuttoC.com, il presidente della serie C Ghirelli ha fatto il punto della situazione circa le mancate iscrizioni al campionato. Queste le sue parole: "Purtroppo sapevamo che sarebbe stato difficile, viste alcune situazioni pregresse. Di positivo c'è un dato di fatto. Quello che la Lega Pro regge, dal punto di vista complessivo ha tenuto botta, soprattutto a livello di impiantistica. Fino a qualche mese fa una quarantina di stadi non erano a norma. Ci siam dati da fare, i comuni hanno risposto, i club pure e il trend è migliorato notevolmente. E mi rincuora pensare che parte dei posti vacanti verranno dati a squadre virtuose tramite l'istituzione della riammissione. Possiamo dire che la stragrande maggioranza delle fideiussioni presentate sono bancarie mentre le poche assicurative sono tutte di primo livello con un rating alto. Visto quanto accaduto un anno fa, direi che è un successo. E poi con le nuove regole sarà difficile che i banditi riescano a entrare nel nostro mondo".

Sulle esclusioni: "Penso che se ad Arzachena fossero intervenuti prima forse ce l'avrebbero fatta ma non posso giudicare le situazioni interne. A Lucca, invece, si è arrivati alla conclusione di un processo che si sarebbe potuto chiudere già mesi fa e così avremmo evitato quest'ultimo passaggio. A Siracusa, infine, c'era una situazione che si prestava alle difficoltà che si erano manifestate nel corso del campionato. E spiace moltissimo anche per Albissola e per la questione stadio che in questo caso non si è risolta nel migliore dei modi".

Sui ripescaggi dalla D: "Ogni squadra che arriva e bene accetta. Logicamente se sono grandi squadre che hanno una storia è evidente che possono darci una mano in quanto a visibilità. Però non dimentichiamoci che il prossimo anno vivremo favole come quelle di Picerno e Pianese"

E sulla partenza del prossimo campionato: "Dico 25 agosto in punta di penna. Non dimentichiamo la partita ancora aperta sulla defiscalizzazione. Le nostre società e la Lega tutta si sono mosse in tal senso: regole ferree, aumento di credibilità, playoff dalla partecipazione incredibile. Adesso aspettiamo risposte. Mi auguro che governo e parlamento deliberino in tal senso, non vedo perché non dovrebbero farlo. E se così non sarà logicamente ci saranno conseguenze tutte da valutare".