Fabiano risponde a Cornacchini: "Signori si nasce, il campo ha parlato per noi. Il mio futuro si chiama Portici..."

28.04.2019 20:01 di Vincenzo Piergallino   Vedi letture
Fabiano risponde a Cornacchini: "Signori si nasce, il campo ha parlato per noi. Il mio futuro si chiama Portici..."

Mister Fabiano inizia la sua conferenza post partita rispondendo alle parole di Cornacchini, dato che il tecnico del Bari in settimana aveva accusato la Turris di poca sportività nel match al Liguori contro i galletti: “Voglio fare i complimenti al Bari per il campionato vinto, alla società, ai giocatori ma soprattutto alla piazza, che merita la serie A. Tuttavia mi preme fare una precisazione (riferendosi alle dichiarazioni del tecnico dei galletti rilasciate in settimana). Io penso che uomini si nasce, non si diventa giocando nella massima serie. Noi non abbiamo mai provocato nessuno, il campo ha parlato sempre per noi sia nelle vittorie che nelle sconfitte”.

Sulla vittoria rotonda contro la Nocerina: "Avevamo contro una Nocerina a caccia di punti poiché ancora in corsa per i play-off, ma anche la Turris era molto motivata, così come lo era stata a Palmi, pur subendo una sconfitta immeritata. Mi ritengo fortunato, perché le mie squadre hanno sempre avuto grandi attaccanti. Il merito però è sempre di tutta la squadra e della società, che mette i giocatori in condizione di esprimersi al meglio”.

Mister Fabiano per il momento rimanda le domande relative al discorso permanenza: “Adesso dobbiamo pensare al Portici, poi subito dopo ai play-off. Sono concentrato soltanto nel finire questa stagione alla grande, perché se non vinciamo gli spareggi non abbiamo fatto niente”.

Sui singoli: “Franco ha fatto una grandissima partita, così come Lagnena, Varchetta e Auriemma. Ma non avevo dubbi sulla bontà e sulle qualità della rosa, tant’è vero che non mi sono mai lamentato delle assenze”.