SASSARI LATTE DOLCE - C'è voglia di stupire. I sardi strizzano l'occhio alla C...

11.08.2019 06:14 di tuttoturris .com   Vedi letture
Fonte: Sardegna live
© foto di Matteo Bottazzo
SASSARI LATTE DOLCE - C'è voglia di stupire. I sardi strizzano l'occhio alla C...

Mancano due settimane all’inizio del campionato di serie D e il Sassari calcio Latte Dolce torna in città per proseguire la preparazione. Il ritiro in Bassa Valle, fra Santa Maria e Valledoria, è stato utile per unire ancora di più il gruppo e integrare le nuove pedine a disposizione di mister Stefano Udassi e del suo staff.

“Stiamo lavorando molto bene, come al solito del resto. Facciamo allenamenti mirati e tutto, sempre, ad alta intensità – queste le parole del difensore Niccolò Antonelli -. Così è stato sin dal primo giorno di ritiro, senza mai risparmiarci. Sicuramente con l'arrivo di giocatori esperti e forti come Giuseppe Nuvoli, Daniele Molino e Lorenzo Cinque, ma anche grazie all'innesto dei ragazzi più giovani che sin da subito si sono messi a disposizione del gruppo e inseriti alla grande, abbiamo alzato ulteriormente il valore e la qualità della nostra rosa. La prospettiva per il prossimo anno? Come sempre lavorare quotidianamente, per migliorarci ogni giorno e dare il massimo, a partire dagli allenamenti, per poi essere pronti a scendere in campo la domenica. Vogliamo cercare di alzare ancora l'asticella, per tentare di ripetere la grande stagione fatta lo scorso anno, senza guardarci alle spalle ma puntando sempre avanti. A migliorare”.

Per l’altro perno del reparto difensivo Lorenzo Maccis: “Si sta lavorando tanto sin dal primo giorno. La squadra prende forma bene, si vede che ha voglia di fare bene nel suo insieme e bene nei suoi singoli. Stiamo lavorando tutti assieme per iniziare al meglio il prossimo campionato di serie D. Il gruppo sin dalle prime battute si è dimostrato unito: noi nuovi siamo stai accolti molto bene dai compagni che erano già qui, e i grandi stanno dando a tutti i giovani una grossa mano sotto tutti i punti di vista”.

“Qui in ritiro a Valledoria stiamo lavorando davvero molto bene, non ci stiamo certo risparmiando ma c'è un bel clima. La cosa importante, oltre al fatto atletico, tecnico e tattico, è che si sta formando un gruppo sempre più unito e compatto: i nuovi compagni sono entrati alla grande in sintonia con chi già era qui, e tutti quanto abbiamo una grandissima voglia di fare bene che non vediamo l'ora di trasformare in energia da mettere in campo negli impegni ufficiali”, ha aggiunto il portiere Alessandro Lai. 

“Si chiude la seconda settimana. Come giusto che sia stiamo correndo, lavorando tecnicamente, tatticamente e fisicamente. Abbiamo la fortuna di avere un prof, preparatissimo: mi ha stupito per la sua competenza. Dico grazie al nostro fisioterapista che ti aiuta in ogni momento, dato che in fase di doppie sedute è normale fare i conti con qualche acciacco o affaticamento. Il mister abbina lavoro fisico a lavoro con la palla, ciò che il giocatore preferisce e rende anche meglio rispetto ai lavori a secco. Ogni giorno ci conosciamo sempre di più e facciamo più gruppo. Si vede che lo scorso anno il gruppo è stata la forza della squadra. Lo sarà ancora. Buone sensazioni e vibrazioni per lo start del campionato e per fare un'ottima annata”, ha concluso l’attaccante Lorenzo Cinque.